Posts

IMPARARE LE LINGUE ONLINE DURANTE IL LOCKDOWN

Perché studiare l’inglese e lo spagnolo adesso

di Gilda Notarbartolo, Manager a La Dante in Cambridge

 

E` da qualche anno che è iniziata la mia esperienza all’ estero, in Inghilterra per l’esattezza. Nel 2013, trascorsi circa un anno a Londra e poi, innumerevoli anni a Cambridge. Nonostante le difficoltà che una vita del tutto nuova, in un Paese completamente diverso dal mio, abbia comportato, adesso, posso affermare che sono stati anni di grande arricchimento. La prima grandissima frustrazione che provai non appena mi trovai in Gran Bretagna, riguardò naturalmente la lingua. Per una socievole “comunicatrice” napoletana e  giornalista amante della lingua italiana come me, vi posso assicurare che il non riuscire ad esprimermi con il mondo circostante fu una sensazione terribile.  La lingua che usiamo permea completamente la nostra vita, le nostre interazioni, oltre che il nostro modo di vedere le cose e la nostra libertà. Senza questo strumento fondamentale ti senti smarrita. Adesso, dopo molti corsi, qualche esame, un master in un’università inglese, e qualche esperienza lavorativa negli Uk, posso dire di essere totalmente grata del percorso che ho fatto che mi ha costretto a padroneggiare la mia seconda lingua. La motivazione per imparare, naturalmente, e` importante. Ammetto che dato il mio livello di amore per la lingua anglofona decisamente basso dell’epoca,  fui salvata dall’ essere, in qualche misura, costretta ad imparare e praticare l’inglese dal tipo di vita che mi ero scelta: una nuova vita lavorativa e personale in Inghilterra. In fondo avevo sempre desiderato riuscire ad adoperare la lingua più diffusa al mondo, la lingua “jolly”, come l’ho sempre definita. Ci pensai fortemente quando durante un viaggio in Norvegia, entrando in un negozietto di Bergen,  mi feci sfuggire un paio di orecchini che desideravo comprare ma che per via della mia imbranataggine e timidezza si assicurò un’altra turista inglese, o quando per lavoro mi ritrovai a New York (città meravigliosa da cui rimasi folgorata) e non riuscii a scambiare più di un paio di frasi con alcuni simpatici avventori in un pub. Lo stesso accadde al contrario, quando dei turisti americani provarono ad interagire con me in Italia, nell’ isola di Procida dove mi trovavo per le mie vacanze estive. Che frustrazione fu.  Naturalmente la conoscenza dell’inglese ti fa sentire cittadina del mondo, sicura di poter comunicare con chiunque. Il potenziale di una lingua tanto utile ed influente anche in campo professionale, sul serio riesce a farti sentire capace di varcare porte praticamente ovunque. L’ inglese è la lingua più parlata nel mondo, usata da più di un quarto della popolazione mondiale. 

E dunque, passai dall’essere troppo insicura anche per ordinare un caffè in un qualsiasi bar londinese, al lavorare proprio in una scuola di lingue, nonché centro culturale europeo. A La Dante in Cambridge, dove lavoro da qualche anno, ho senz’altro perfezionato il mio inglese “zoppicante”, a botta di telefonate, email, campagne marketing, presentazioni, eventi sociali e culturali ed anche trasmissioni radio (le trasmissioni bilingue di Radio Dante). La Dante in Cambridge, che è una delle sedi estere della Società Dante Alighieri, l’istituzione culturale italiana che ha lo scopo di tutelare e diffondere la lingua e cultura italiane nel mondo,  mi ha consentito di continuare ad avere il legame fondamentale, di cui avevo estremo bisogno,  con il mio Paese e la sua cultura, e allo stesso tempo venire in contatto con culture diverse dalla mia in un ambiente fatto di persone decisamente amanti delle lingue. “Una lingua diversa è una visione della vita diversa”,  diceva Federico Fellini. Ed e` decisamente vero. L’ apprendimento delle lingue, oltre al piacere e le opportunità che  fornisce, è risaputo, inoltre,  che sia collegato ad una migliore salute mentale: previene il declino cognitivo riducendo il rischio di Alzheimer o demenza, per esempio. Questo perché le persone che parlano almeno due lingue sviluppano i loro lobi temporali, che consentono la formazione di nuovi ricordi. Ciò aumenta il numero di neuroni che compongono il nostro cervello. Inoltre, le persone che parlano più di una lingua diventano più brave nel “problem solving”, ad analizzare meglio il loro ambiente e a svolgere più attività simultaneamente (multitasking). Questi sono senza dubbio alcuni dei vantaggi di cui possono godere le persone bilingue o multilingue. La neuroplasticità, cioè la capacità del sistema nervoso di modificarsi per formare connessioni nervose, è maggiore nei bambini, ma anche il cervello degli adulti può essere modellato e migliorato. Quindi davvero non è mai troppo tardi per sfidarsi ed avere un super cervello! Pensate che la gran parte degli studenti stranieri di italiano a La Dante in Cambridge sono davvero “molto adulti”, per lo più pensionati o professori accademici. Sono appassionati, bravi nel fare sempre nuovi progressi e son più che svegli e attivi.

 Anche io personalmente ci ho preso gusto e, allora, proprio da quando e` iniziata quest’ epoca nuova di smart working e lockdown, ho approfittato e ho iniziato a studiare lo spagnolo con corsi online, sempre con insegnanti madrelingua de La Dante in Cambridge. Nulla di più piacevole. Anche dopo una giornata intensa di lavoro, niente di più comodo che restare al calduccio di casa propria, senza alcun spostamento da dover effettuare al freddo o in auto ecc.  Prendo posto nel mio salotto per un paio d’ore con compagni di classe di ogni nazionalita` (nella mia classe al momento ci sono due turchi, una russa e un inglese per esempio)  e la mia simpaticissima insegnante spagnola. Lo svago, e insieme la sensazione di sfruttare il proprio tempo produttivamente in qualcosa che contribuisce alla tua crescita personale e culturale, fanno il resto. Ovviamente non vedo l’ ora di poter andare in Spagna per comunicare con la gente del posto nella  lingua locale, ma  per ora al riparo da virus e multe, mi preparo per quel momento.

 

 Concludo con una citazione di Francois Vaucluse che disse: “Perdonate colui che non parla che una lingua: non sa ciò` che fa”. Il mio augurio per questo nuovo anno a voi che mi leggete è dunque quello di impegnarvi ad imparare una lingua nuova o praticare e approfondire una seconda o terza lingua che già conoscete o che avevate cominciato ad imparare a scuola.

INFORMAZIONI SUI CORSI ONLINE

 L’e-learning è tanto quanto,  se non addirittura più efficace delle  lezioni in persona. I corsi di lingua de La Dante in Cambridge si svolgono su Zoom con l’ausilio di Google  Classroom e l’utilizzo della nuova piattaforma scolastica online, PLATEO, dove tutti gli studenti possono interagire facilmente tra loro e con i docenti. Con questa nuova piattaforma, inoltre,  tutti gli utenti, oltre agli insegnanti,  possono condividere facilmente documenti, video, test di lingua e molti altri file per migliorare l’esperienza di apprendimento e spingere al meglio tutte le abilità.

 Siccome La Dante e` un Centro Culturale Europeo, insieme ai corsi di lingua, offre a tutti i suoi studenti anche molti eventi culturali e attività extra, completamente gratuiti per offrire un’esperienza quanto più immersiva possibile (classi di conversazione, cooking class, aperitivi online, film club). Gli insegnanti, di inglese, spagnolo o italiano,  sono tutti madrelingua  qualificati che utilizzano l’ efficace approccio comunicativo che spinge lo studente a parlare nella lingua di studio il più possibile.

 I corsi possono essere individuali o di gruppo. Le classi collettive sono formate da poche persone al fine di garantire un livello più alto di attenzione individuale ad ogni studente.

 

Per maggiori informazioni o iscrizioni ai corsi di inglese, english@ladante-in-cambridge.org, WhatsApp +44 7887 606227
Per i corsi di spagnolo spanish@ladante-in-cambridge.org –  – WhatsApp +44 7887 606227
Per i corsi di italiano per stranieri  info@ladante-in-cambridge.org – WhatsApp +44 7887 606227
www.ladante-in-cambridge.org    Radio Dante www.radiodante.org

English version of this article