CLIL: Intervista alle insegnanti formatrici de La Dante

Le nostre docenti formatrici Mary Spratt ed Helen Baker hanno tenuto un corso CLIL di due settimane per un gruppo di insegnanti di scuola secondaria provenienti da Zaragoza, docenti di diverse discipline, tra cui educazione fisica, musica ed arte. Le abbiamo raggiunte ed intervistate alla fine del corso.

Mary Spratt, docente formatrice e autrice di numerosi corsi

 

 

  • Com’è stata la tua esperienza in quanto insegnante formatrice per il nostro corso CLIL a La Dante?  Credo sia stata molto positiva. La Dante è una scuola di piccole dimensioni e proprio per questo tutti possono incontrarsi, supportarsi a vicenda, scambiarsi idee e opinioni e si percepisce bene questo bellissimo senso di collaborazione. Penso che questo tipo di situazione sia del tutto speciale.
  • Quali ritieni siano stati i punti salienti di queste due settimane? Abbiamo lavorato per due settimane con tre docenti spagnoli che insegnano arte, sport e musica in una scuola di Zaragoza. Credo che uno dei punti salienti di queste due settimane sia stato sentirli parlare delle loro lezioni e dei loro studenti. Alcuni di loro hanno dimostrato di avere idee interessanti su come creare i programmi per le loro classi e su come fare delle loro classi delle clasi basate sulla metodologia CLIL. Questi insegnanti erano molto motivati ed è stato un piacere insegnare loro.
  • Qual è il messaggio più importante che daresti ad insegnanti che desidererebbero iscriversi ad un corso CLIL a La Dante in Cambridge? Credo che molti docenti siano abbastanza spaventati o preoccupati di dover insegnare le loro materie seguendo la metodologia CLIL, e similmente che numerosi docenti formatori inglesi siano preoccupati al pensiero di dover insegnare la metodologia CLIL. La metodologia CLIL è una sfida, sono d’accordo, ma penso anche che il CLIL consista in una grande dose di divertimento e di esperimenti: uno degli insegnanti spagnoli questa mattina ha detto: “insegnare seguendo la metodologia CLIL è un’avventura”. Alcuni probabilmente penseranno: “Non voglio un’avventura, voglio una ricetta, delle istruzioni”: è difficile trovare la ricetta perfetta per il CLIL, ma esistono delle linee guida, e all’interno di quelle linee guida, si possono intraprendere incantevoli avventure. È vero che quando gli studenti imparano materia e lingua insieme ciò li aiuta ad essere maggiormente motivati su entrambi i lati e a fare progressi da entrambi i punti di vista.

 


Helen Baker, docente formatrice ed esaminatrice esami Cambridge

 

  • Com’è stata la tua esperienza in quanto insegnante formatrice per il nostro corso CLIL a La Dante?  Mi è davvero piaciuto tenere il corso CLIL qui a La Dante, ho avuto degli student molto motivati e desiderosi di mettere in pratica le loro conoscenze didattiche al contesto CLIL. La cosa migliore per me è stata vederli sviluppare le loro idee e trasformare la teoria in pratica. Abbiamo anche potuto godere di un’atmosfera di lavoro rilassata con feste e celbrazioni durante il periodo.
  • Qual è il messaggio più importante che daresti ad insegnanti che desidererebbero iscriversi ad un corso CLIL a La Dante in Cambridge? Suggerirei loro di venire con una mente aperta ed essere preparati ad apprendere molto, probabilmente in un breve periodo di tempo, e ad adattare le loro conoscenze riguardo all’insegnamento – conoscenze che dovrebbero essere già ampie – al contesto del CLIL. Spero che un maggior numero di insegnanti decida di unirsi ai nostri corsi nel corso degli anni e di avere questa esperienza utile per diventare consapevoli di come la metodologia CLIL possa realmente arricchire la loro didattica.

Per maggiori informazioni riguardo ai nostri corsi CLIL invia la tua richiesta a: english@ladante-in-cambridge.org

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your e-mail address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.